about me

 

Sono un uomo di parola.

22-luglio-2006-069.jpg

Con moglie due figli due cani

e sedici alberi in giardino

piantati con le mie mani.

Responses

  1. Per me che non ero presente, anche le tue parole su Pozzolo, mi rendono partecipe. Grazie. Mi è piaciuto il tuo tono “scanzonato” e l’inusuale assenza di gossip.
    Elio Grasso

  2. la tenerezza borghese.

    irazoqui

  3. No, irazoqui, sono molto, molto più “proletario” di quello che (forse) sei indotto a credere. Se compri il mio libro (conosci bene Genesi, no? – o se vuoi te lo mando) puoi averne conferma piena…

    (Finalmente so chi sei all’anagrafe, ottimo poeta! Ti vedo, con curiosità, saltellare sui vari blog, e io stesso ogni tanto vengo su quello di Valesi – che, ora che so chi sei, linkerò qui a lato).

    Torna a trovarmi e sappi che molto abbiamo in comune (filosofia, vigne, dialetti – vengo da una civiltà contadina, io, altro che borghese!),
    gennaro

  4. Sarei onorato se accettassi la dedica di questi miei versacci di poetastro lucano.
    Donato Muscillo

    Vigna lucana

    Cara vigna vecchia,
    vigna quadra ti chiamava mio nonno,
    racconto di una vita , della sua vita,
    geometria superba sul pendio giallognolo.
    I tuoi ultimi filari franavano in giù sin nel canneto
    i tuoi ultimi filari reggevano in su il cielo.
    Tuo ombelico un solitario albero di olivo.
    Da piccolo amavo quei capitomboli tra le canne
    e , a testa riversa, il gioco del vento
    che scopriva i tuoi mostri di pezza,
    rinnovati ad ogni stagione,
    –tritoni, Sancho Panza., dragoni –
    bizzarra fantasia del nonno.
    A te parlava il vecchio,
    sì , le sue mani callose carezzavano i tuoi vitigni di ellenico,
    a te parlava e, con le spalle contro il nodoso patriarca,
    fumando la sua pipa di terracotta e lunga canna,
    con gli occhi fissi sulla Val Bradano, riepilogava il giorno.
    E nelle volute di fumo le doti per le sue figliole,
    il debito con Luigi l ‘ usuraio, il raccolto alla “ masseria grande”,
    gli animali da ricomprare alla fiera di settembre,
    i maschi ancora in guerra, la moglie che invecchia,
    il gran dolore per il primogenito che non è più,
    la tristezza che tu, vecchio, lo sopravanzi ancora in vita
    e le tue forze che vengono meno.
    Intanto un piacevole ricordo di musica,
    di fisarmonica, nella confusione del ballo antico
    e la tua mano lesta stretta a quella della nonna
    ed il lontano chiacchiericcio
    ed il tuo vino che ti aveva dato sangue
    per la passione e la scommessa
    che oggi continui a sostenere.
    Ti sollevi da terra,
    ripetendo il gesto atavico consueto,
    segnandola con un bacio .

  5. Ringrazio Donato per l’attenzione. E mi scuso per il ritardo del commento, ma ho avuto dei contrattempi.
    L’onore è tutto mio: che mi ricordi, nessuno mi aveva mai dedicato dei versi. Versi che tra l’altro mi riportano – e di questo ti ringrazio – alla mia infanzia vulturina. L’ambientazione mi è infatti assolutamente familiare: vengo da una civiltà contadina, sono cresciuto cibandomi di Aglianico, per l’appunto, di cicoria e odorosa terra.
    Ho fatto, come chiedevi, anche una visitina ai tuoi versi nella Bacheca di LucaniArt. Mi sembrano confezionati con cura e trasporto, degni di attenzione.
    Grazie ancora,
    gennaro

  6. Coetanei, lucani, entrambi emigranti, stessa passione per i versi e per la “parole”, lo stesso debito per la lingua dialettale.Non ultimo il passaggio per entrambi al Premio Rabelais, da qui una dedica di versi di autentica stima per Gennaro Grieco, poeta intrigante per quel poco che mi è dato di conoscere dei tuoi versi, della tua vita. Sono, come diceva padre Orazio, “ emunctae naris “ e molto ho apprezzato. Per es. dal file audio la stupenda lirica “ Le serpi… “, straordinaria, levigata. Complimenti e “ ad astra “.

    Ti sono debitore per l’attezione prestatami !

    Donato Muscillo

  7. Se visiti blog.acerenza.info, caro Gennaro, avrai modo di far sentire la tua voce, più autorevole della mia. So che sei una persona generosa e disponibile
    per battaglie civili per il riscatto della nostra terra.
    Giuro che non ti seccherò più per almeno parecchi anni a venire!

    Donato Muscillo

  8. Gentile amico,
    desideravo informarti che ieri 21 agosto, in Tursi, si è svolta la cerimonia di premiazione del Concorso in lingua dialettale ” Albino Pierro “, giunto alla IV edizione, ed io, Donato Muscillo genzanese,
    lucano doc, mi sono classificato al primo posto nella sezione opera inedita. Un bel successo!
    Sentitamente saluti.
    Donato Muscillo

  9. Complimenti! Cosa hai vinto, in particolare? Voglio dire: spero che ne sia valsa la pena. Pare che quel paese porti rogna solo a nominarlo… me so cunzemate tutta la vrachètte…
    un caro saluto

  10. Tursi è il paese, come ben sai, che ha dato i natali ad Albino Pierro e non ha niente a che spartire con quell’altro paese… ( rispetto le arcaiche usanze ),
    che volutamente non nomino.
    Tursi è una cittadina che affascina, paesaggisticamente è un incanto, e poi la Rabatana,
    il vecchio borgo abbandonato, suggerisce emozioni.
    Un’altra targa di latta che si somma alle altre!
    Questa volta,però,volevo vincere,volevo legare il mio nome ( ambiziosamente ) a quello del gigante Pierro!
    Se non hai niente in contrario, desideravo scambiare con te, impressioni, pensieri, riflessioni
    sullo scrivere dialettale; mi intriga, penso di avere qualche ideuzza in merito!
    Ti visiterò e spero tanto nello scambio di opinioni!
    D. M.

  11. Donato, prima o poi ti manderò una mail (non ti scrivo qui l’indirizzo perché ho già quotidianamente un fottìo di spamm, ma ho naturalmente il tuo). Il fatto è che sono molto pigro, e poi della poesia ne ho davvero, come si dice da queste parti, una piena e l’altra che versa… Sarà quasi un anno che non scrivo un solo verso…
    Comunque mi fa molto piacere il tuo interesse,
    a presto,
    g.

  12. Sto aspettando una tua e-mail!
    Ti intriga scrivere a 4 mani, in dialetto lucano, una pièce teatrale sulla figura di ” Crocco” ?
    Fiducioso attendo.

    Donato Muscillo

  13. Caro Donato,
    perdonami innanzitutto il ritardo. Quando hai scritto ero a Rionero. Tornato da poco, mi sono rifugiato negli antibiotici (e a letto).
    L’idea che proponi non è male, ma per adesso proprio non se ne parla. Sto lavorando a un romanzo e non so quando ne uscirò. Ho la ventura di non essere, come dire?, multitask; riesco – quando riesco – a concentrarmi su un solo obiettivo. Vedremo, al caso, più in là.
    Un caro saluto,
    gennaro

  14. Lavora pure con i tuoi tempi e in tutta tranquillità, Gennaro, e perdona il mio fare piuttosto disinvolto
    e invadente.
    Io continuerò a raccogliere materiali su Crocco e chissà !
    Cari saluti.

    Donato

  15. I miei più cari e sentiti augurî !

    Donato Muscillo

  16. Posso aspettarmi una visitina ed un tuo parere ?,
    diversifico gli impegni come vedi!

    http://atlantelinguistico.ning.com/

    magari anche tuoi versi in dialetto lucano !

  17. Ciao Gennaro,

    ti ricordi di me?
    Sono fiero di aver condiviso alcuni anni di lavoro insieme,
    poi la vita ci ha portato molto lontani
    ma l’amicizia dura
    e l’ammirazione,
    pur silente,
    pure

    Daniele

  18. Che bella sorpresa, Daniele! Quindici anni sono passati, santo cielo, quindici! Eravamo giovani e forti e ora…
    Sono davvero contento. Ma come hai fatto ad arrivare fin qui? E’ proprio vero che le vie del web sono infinite.
    Fammi sapere di te.
    Magari ti scrivo in privato uno dei prossimi giorni. Un abbraccio,
    gennaro

  19. Giusto una nota di colore:
    sono finito in Provenza vicino alla Camargue che un tempo ti ha stupito
    …e sovente mi dico: “chissà se Gennaro…”
    Un saluto da un paese piatto
    sul pelo del mare
    che ha per simbolo la cicala
    che gode del sole…
    fin che si puo’…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...