Pubblicato da: gennarogrieco | ottobre 12, 2008

100.000 grazie e una pagina

100.000 visite, centomila grazie!

Non so se è un omaggio, ma posso offrire solo parole. Magari una pagina di Storia penace: quella che porta il numero 19.

«Luogo prediletto, dunque. E a quelle donne non potevi dar torto se in certe sere chiare d’inverno già subito dopo il tramonto avevano comunque le stelle in anteprima. Le contavano ad una ad una: una stella, due stelle… cinque stelle… oh!… oh quante stelle, quante!

Contavano le stelle, contavano, adagiate supine su grumi di petali come giaciglio: gli occhi al cielo, in uno volendo cogliere l’anima del mondo e sentirsi dentro la vita e quel battito che quando batte squassa il petto… Sentendosi dentro la vita, sentendosi. Dentro. Dentro. E un fiume di sangue, e mille vulcani, su, su, su per il ventre che è il ventre della terra, dentro, dentro, oh oh, dentro, e un fremito che nodoso dalle viscere sale, che unico infine si dipana in mille rivoli, e le braccia, e le gambe… oh oh, fiume sangue nervi radici… sradicarsi e impiantarsi, riaversi e supplicare: di più, di più, riaversi e sentirsi, mugolare, poi gridare, e un effluvio di odori e un crescendo di sapori e un’eco portata da un vento placido che come un’onda inarrestabile riecheggia fra le carni: oh oh, e il cielo aperto, le stelle, quante stelle, una due cento stelle e dentro, oh, dentro, e una carica che monta sfibra distende e riassale: le stelle e ancora di più: le stelle e sentirsi vive, vive, vive fino a morire: ah oh, e una carica più forte, di più: una furia, una furia senza volto – ma lui questo non poteva saperlo – e di più, di più, di più… uh uh ooooh!…

Cercavano le stelle, cercavano. E il meglio delle stelle è negli occhi di chi le cerca e al loro cospetto felice si abbandona: le stelle per questo ci sono.» (Gennaro Grieco, Storia penace, Genesi Editrice, Torino, 2008, p. 19)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie