Pubblicato da: gennarogrieco | febbraio 18, 2007

Nel giorno più probabile

part5.jpg         Eccomi, dunque. Nel giorno più probabile. In questo 18 febbraio che certo mi connota. Il giorno dei genialoidi, secondo certe fanfaluche astrologiche.

Genialoide. Dunque, vediamo: nome composto nel quale – è evidente – l’insidia si nasconde in quel secondo elemento –oide (dal greco oeidēs = a forma di; e quindi con valore di “affine”, “dalla forma simile”). Tanto che dal dizionario apprendiamo che trattasi di persona di intelligenza brillante ma incostante, incapace di mettere a frutto il proprio ingegno. Sottoscrivo, almeno per quanto riguarda l’incostanza e quel che ne consegue. Epperò le cronache di questi giorni ci dicono del ritorno (dal dorato nascondimento) del “divin codino” alias Roberto Baggio (in realtà la notizia, la graaande notizia, è che entra, pure lui, nel club degli anta). E vedrete che qualcuno si ricorderà pure del prodigioso Enzo padre della rossa Ferrari. Non hanno messo a frutto, loro? Mah!

Sempre seguendo il filo delle fanfaluche astrologiche (irrinunciabile nutrimento dei nostri pienissimi giorni), gli uomini del 18 febbraio – ma solo gli uomini, ché le donne sono un’altra cosa (hai visto mai?) – sono battaglieri, istintivi, audaci e aggressivi (oh cristo!, speriamo non anche masochisti; con questa indole si farebbero un male&bene della madonna!). Sono poco realisti e irrazionali, con poco senso pratico e di solito poco (sempre poco, eh?) in vista nella società per la loro scarsa stabilità finanziaria (lo so, lo so…). Sono fantasiosi (ah, però…) ma molto lunatici (e ti pareva…). Talvolta in loro ritornano le nostalgie del passato e ciò li condiziona nelle loro opzioni quotidiane (ma gli acquariani non sono sempre proiettati nel futuro?). Partono di scatto nell’affrontare le varie situazioni e guidati dall’impeto del momento sono portati a poco valutare le difficoltà (ho un mal di reni che non vi dico…). Difficilmente tornano sui propri passi perché pensano sempre di essere al centro dell’universo (ah questa sì, questa sì che la faccio mia: al centro dell’universo, cazzo! Sempre. Altro che spirito umanitario e abbraccio all’universo mondo).

È proprio vero quel che diceva quello: di genialoidi è pieno il mondo (e molti ti fanno le carte, la barba – pelo e contropelo – e le scarpe).

Annunci

Responses

  1. Carissimo fratellino leggo i tuoi scritti notturni e immagino la tua espressione facciale segnata da una scia di fumo di sigaretta e sento la tua voce smorzata dal silenzio della notte. Sei unico e ti voglio un bene dell’anima, auguri di buon compleanno. La scorsa notte un filo comune ci ha uniti, mentre tu eri intento a scrivere …la storia che sono io, io rileggevo per l’ennesima volta “LA STORIA” (F5-VE), la nostra storia.

  2. Eh, che storia!
    Noi siamo gli anelli di un’aurea catena che mai, mai si spezzerà nel tempo…
    Grazie per gli auguri – hai visto: tre volte diciottanni…
    Mandami una foto della Rosellina vestita da Titti.
    Un abbraccio,
    g.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie